Martedì 24 Febbraio 2009

Erba, le ragioni della sentenza:
"Un odio covato per anni"

Rosa Bazzi e Olindo Romano: colpevoli di una strage, quella di Erba, covata per anni. Colpevoli di aver ordito un «progetto cresciuto e maturato in un clima di odio e rancore» che puntava all’annientamento della "controparte". E’ questo il passaggio più interessante delle motivazioni della sentenza di ergastolo per la strage di Erba che sono state rese note ieri dai giudici comaschi.
Nelle motivazioni della sentenza i giudici scrivono che è stato un «ossessivo e pervasivo desiderio di vendetta, covato negli anni» il movente della strage, «un progetto atroce vissuto come necessario e giusto per eliminare tutto ciò che agli occhi degli imputati poteva costituire una minaccia di quel loro equilibrio affettivo blindato e autosufficiente»

m.schiani

© riproduzione riservata