Domenica 01 Marzo 2009

Pit bull azzanna ragazzino:
immigrato lo fa scappare

CARBONATE - Paura sabato pomeriggio a Carbonate in via Sauro, attorno alle 15, dove un pit bull uscito dal giardino di un’abitazione ha azzannato ferendolo al volto e alle gambe un tredicenne del paese che stava tornando a casa assieme ad alcuni amici. Provvidenziale l’intervento di un mozzatese di origine rumena, Flanu Strefi, in paese per dare una mano ad un amico, che è intervenuto facendo fuggire il cane. Inizialmente si era temuto che le ferite riportate dal tredicenne fossero molto serie, tanto che è stato allertato l’elisoccorso del Sant’Anna di Como, dove il bimbo è stato trasportato da un’ambulanza della Cri per morsi al labbro, alla guancia e alla coscia.
Da una prima ricostruzione il cane ha superato la recinzione di una villetta confinante con una abitazione interessata da lavori di ristrutturazione. Il pit bull ha quindi varcato la recinzione dell’area cantierata, giungendo in via Sauro, dove in quel momento tre-quattro bambini stavano correndo indossando costumi di Carnevale. L’animale si è avventato sul tredicenne, morsicandogli il labbro e la guancia provocandogli delle lesioni che hanno reso necessari alcuni punti di sutura: non è del tutto escluso possano richiedere l’intervento di un chirurgo plastico. Il ragazzino ha anche riportato ferite ad una coscia. Come detto, le condizioni del minore non sono comunque preoccupanti.

m.schiani

© riproduzione riservata