Venerdì 26 Giugno 2009

Regina chiusa e lago blindato
Stasera incendio dell'Isola

OSSUCCIO Fede, storia, cultura, tradizione. I fuochi e la sagra di San Giovanni Battista, con «l’incendio» dell’Isola Comacina, non sono solo un evento atteso per la gente del lago, ma rappresentano un’attrattiva di carattere turistico che porta in Tremezzina migliaia di spettatori da tutta la regione.
Uno spettacolo pirotecnico suggestivo, occasione per visitare gioielli d’arte e bellezze naturali del territorio. In particolare sull’Isola Comacina, importante zona archeologica dove ancora oggi sono visibili i resti di un illustre passato, la chiesa attuale di San Giovanni, costruita del XI secolo, fu edificata sulle rovine di precedenti edifici.
Per poter assistere allo spettacolo di questa sera bisogna portarsi in Tremezzina prima delle 19,30  poiché a partire da quell’ora la statale Regina chiude al traffico fino alle 24, nel tratto compreso tra Argegno e Lenno. Il percorso alternativo è quello della provinciale 13 della Valle d’Intelvi, della 14 nel tratto Argegno-San Fedele e San Fedele-Laino-Claino-Porlezza, e della statale 340 Porlezza-Menaggio. Gli uffici comunali nella giornata di oggi rimarranno aperti con orario continuato sino alle due di notte. Per informazioni si può telefonare ai numeri  0344/55.277 e  0344/558.33.00.
Sulle strade comunali il transito sarà concesso ai residenti. Per i non residenti l’accesso con autoveicoli e motoveicoli sarà regolato con apposito pass rilasciato dall’amministrazione comunale. Un pass di colore giallo sarà rilasciato a tutti coloro che hanno la possibilità di parcheggiare all’interno di proprietà private, mentre quanti intendono parcheggiare nelle apposite aree messe a disposizione dall’amministrazione comunale, al prezzo di 5 euro, avranno un pass di colore verde.
Lo specchio d’acqua antistante l’isola sarà interdetto al transito e alla sosta dei natanti dalle 19 e fino alla fine dello spettacolo pirotecnico, per permettere il regolare svolgimento della kermesse. Da Como, in partenza alle 20 alla volta dell’Isola salperanno con musica e ristorante a bordo il piroscafo Concordia e le motonavi Orione, Manzoni e Volta,  mentre dal centro lago saranno mobilitati i battelli Renzo, Lucia, Fra’ Cristoforo e Innominato, con servizio bar. Sul lido antistante l’isola, nel complesso di Santa Maria, servizio ristoro continuato  organizzato dal chiosco; per tutta la serata cucine aperte anche alla «Zoca de l’Oli», a opera dei volontari della Pro loco e della sportiva Lario Intelvi.
Il clou dei fuochi è atteso intorno alle 22,30.
Francesco Aita

a.savini

© riproduzione riservata