Mercoledì 25 Giugno 2014

Abbandonato a Cantù

L’aggredito è uscito dal coma

L’area all’ingresso del Pronto soccorso canturino, dove è stato lasciato il 38enne marianese
(Foto by archivio)

Presto il mistero potrebbe essere risolto. Perché ll’uomo di 38 anni , di Mariano, colpito alla testa da un oggetto contundente sabato sera, ieri è uscito dal coma.

E potrebbe quindi, fra non molto, raccontare cosa sia successo. L’uomo si sta lentamente riprendendo. È stato dimesso dal reparto di neurorianimazione dell’ospedale Alessandro Manzoni di Lecco, dove è stato trasportato dopo essere stato, in apparenza, abbandonato al pronto soccorso Sant’Antonio Abate di Cantù.

Trova conferma intanto il particolare del punto esatto in cui è stato lasciato, con una grave ferita alla testa: nella “camera calda” del pronto soccorso di Cantù. Ovvero, l’area dove sostano le ambulanze e dove si scaricano e si scaricano i pazienti.

Altri dettagli sul numero in edicola oggi, 25 giugno.

© riproduzione riservata