Mercoledì 23 Aprile 2014

Abusi sessuali su una bimba

In manette uomo di 43 anni

Giuseppe Regina

Ha abusato per due mesi di una bambina di una decina d’anni, ma nelle ultime ore i carabinieri della Compagnia di Saronno, su disposizione del Pm di Busto Arsizio, Raffaella Zappatini, lo hanno arrestato.

La piccola, residente nel Saronnese, sarebbe stata molestata in maniera molto pesante e ripetutamente tra i mesi di gennaio e febbraio di quest’anno.

I carabinieri della Compagnia di Saronno, coordinati dal capitano Giuseppe Regina, si sono subito attivati per ricostruire la dinamica degli abusi. La bambina è stata ascoltata e dopo una serie di accertamenti effettuati con degli esperti, è emerso che il suo racconto sarebbe credibile.

Per due mesi la bambina è stata sottoposta a una situazione estremamente dolorosa anche dal punto di vista della sofferenza psicologica.

Un uomo di 43 anni, appartenente alla cerchia delle conoscenze familiari, l’avrebbe palpeggiata nelle zone intime procurandole uno choc emotivo.

Per diverse settimane ha vissuto in un autentico incubo: prigioniera di approcci sessuali pesanti senza avere la forza di reagire. Molestata da una figura molto vicina, da un volto amico. Ma quegli approcci si sono fatti con il tempo sempre più insistenti e pesanti.

Fino a quando la mamma non ha intuito che c’era qualcosa di strano nei comportamenti della figlia. Si è insospettita e ha scoperto che la situazione era ancora più grave di quanto potesse immaginare. Ma nelle ultime ore c’è stata la svolta: l’uomo che avrebbe abusato sessualmente dovrà rispondere di violenza sessuale, la piccola, invece, è sostenuta da alcuni specialisti che la stanno aiutando.

© riproduzione riservata