Domenica 06 Luglio 2014

«Addio Cantù»

L’annuncio del prevosto

Monsignor Giuseppe Longhi

Monsignor Giuseppe Longhilascerà tra meno di due mesi l’incarico di prevosto di Cantù-Intimiano.

«L’arcivescovo ha accolto la mia rinuncia all’ufficio di parroco e responsabile della Comunità pastorale “San Vincenzo” di Cantù-Intimiano, presentata l’anno scorso per raggiunti limiti di età – afferma il prevosto - Mi sono reso così disponibile per una nuova destinazione. Proprio in questi giorni si stanno valutando i molteplici bisogni della nostra grande diocesi. Nei prossimi giorni sarà comunicato dove eserciterò il mio nuovo ministero a servizio della Chiesa».

Monsignor Giuseppe Longhi, originario di Garlate (Lecco), ha 76 anni e in precedenza è stato decano di Cinisello Balsamo (Milano). Stretto collaboratore del cardinale Carlo Maria Martini, ha anche ricoperto l’incarico di vicario episcopale per la zona di Melegnano

Al suo posto arriverà don Fidelmo Xodo, 62 anni.

Tutti i particolari sul giornale in edicola.

© riproduzione riservata