Addio sosta gratis al mercato

Mariano ci ripensa

Dopo tre mesi si tornano a pagare 50 centesimi. Marchisio: «Troppe auto parcheggiate male».Opposizione e ambulanti: «Mai stati problemi»

Addio sosta gratis al mercato Mariano ci ripensa
I cartelli che avvisano della novità
(Foto di Bartesaghi)

Si torna a pagare la sosta per parcheggiare al mercato del martedì mattina in via Kennedy, ma la decisione – presa dalla maggioranza del sindaco Giovani Marchisio – ha sollevato un vespaio di polemiche.

Dopo i tre mesi di sperimentazione di sosta libera nel tratto tra l’incrocio tra di via Di Vittorio e la via San Martino, da gennaio a marzo in cui ai marianesi non sono stati chiesti i 50 centesimi per fermarsi dalle 7 alle 14 in concomitanza con la presenza degli ambulanti, si torna a dover pagare l’obolo.

Forte il disappunto del consigliere comunale Armando D’Addesio (Forza Italia), ambulante, promotore dell’iniziativa che a novembre era stata approvata dall’assemblea cittadina all’unanimità dopo un emendamento al testo della mozione originale.

I motivi per cui si è deciso di tornare al passato sono stati spiegati dal primo cittadino: «I costi a carico dell’ente – ha detto Marchisio - sono stati di 180 euro al mese per garantire la presenza dell’operaio Mcs per la sorveglianza delle auto e il posizionamento delle transenne e, nonostante siamo ancora in attesa della relazione puntuale da parte della polizia locale, una documentazione fotografica ha dimostrato come fosse complicato regolamentare la sosta in questa maniera. Per cui con il comando si è convenuto che al termine della sperimentazione si tornasse al ticket».

Scelta che è stata mal digerita dalle opposizioni: «Ma di cosa stiamo parlando – attacca D’Addesio -? La mia bancarella da 25 anni si trova proprio alle spalle del parcheggio in questione e in questi tre mesi non ho visto alcun problema di sosta selvaggia. Mi spiace dirlo, ma così devo pensare che l’amministrazione comunale non abbia voluto dare fiducia ai marianesi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA