Martedì 26 Agosto 2014

Altra parrucchiera raggirata

Lenno, bottino di 550 euro

Il negozio della parrucchiera di Lenno

A volte ritornano. È bastato che Tatiana Scarponi, parrucchiera con attività ad Acquaseria, denunciasse un raggiro subito nel suo negozio ad opera di una coppia specializzata in furti ai danni di commercianti, perché una collega segnalasse un analogo episodio.

Paola Leoni, che da tanti anni gestisce un’attività a Lenno, in via Statale, era stata raggirata a fine maggio, ben prima, dunque, della parrucchiera di Acquaseria. «Ho letto il racconto di Tatiana e, immediatamente, ho capito di aver avuto a che fare con le stesse persone » riferisce la parrucchiera di Lenno.

Alla fine mancavano 550 euro, ma ormai era tardi.

Un episodio fotocopia di quanto accaduto ad Acquaseria . E su cui i Carabinieri stanno indagando perché la coppia è certamente in agguato per altri raggiri.

Tutti i particolari nell’edizione odierna de “La Provincia”.

© riproduzione riservata