Anche Verdone e Barbara d’Urso  nei Panama Papers

Anche Verdone e Barbara d’Urso

nei Panama Papers

Anche il regista e attore e la condutrice tv tra i nomi delle società offshore nei paradisi fiscali

Ci sarebbe anche il nome dell’attore e regista Carlo Verdone tra quelli degli italiani citati nell’archivio dello studio legale Mossack Fonseca, svelati nei giorni scorsi grazie alla più grande fuga di notizie della storia della finanza. A sostenerlo il settimanale l’Espresso che nel numero di domani dovrebbe pubblicare l’elenco dei primi 100 nomi italiani. Ma lo scandalo dei Panama Papers sbarca anche sulla tv con la conduttrice Mediaset Barbara D’Urso. Come rivela L’Espresso, c’è infatti anche il suo nome in elenco. Maria Carmela D’Urso, nome all’anagrafe della popolare presentatrice televisiva, risulta infatti “director”, cioè amministratrice, della società Melrose street ltd, registrata nel 2006 alle isole Seychelles, paradiso fiscale oltre che vacanziero.

I file panamensi segnalano che, a partire dall’agosto 2012 i documenti contabili di Melrose Street ltd, sono stati conservati presso il domicilio della conduttrice. “Informazioni lacunose”, ha reagito lo studio legale che assiste Barbara D’Urso. La società, spiega una nota degli avvocati, “è stata aperta ai fini di un’operazione immobiliare che la signora D’Urso intendeva compiere in Costa Azzurra”. Un’operazione che poi non si è concretizzata, prosegue la nota, e quindi Melrose è stata chiusa. In base ai documenti dell’archivio Mossack Fonseca la offshore delle Seychelles è stata liquidata alla fine del 2014.


© RIPRODUZIONE RISERVATA