Arriva anche l’ultimo sì  alla variante Tremezzina
Una delle solite code quotidiane sulla Statale Regina

Arriva anche l’ultimo sì

alla variante Tremezzina

Il Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche ha formalizzato il via libera alla strada da 9,8 chilometri tra Colonno e Griante

Cade anche l’ultimo diaframma tecnico-burocratico per la realizzazione della variante della Tremezzina, 9,8 chilometri per 380 milioni di euro sull’asse Colonno-Griante. Dopo la pubblicazione del lungo elenco di espropri (a cura di Anas), ieri il Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche ha formalizzato in sette pagine di documento il via libera “all’unanimità” alle deroghe relative ad alcune questioni tecniche (in primis inerenti la sicurezza lungo le corsie di immissione agli imbocchi di Colonno e Griante) evidenziate in sede di Consiglio Superiore dei Lavori pubblici il 12 aprile a Roma.

Il “sì” del Provveditorato con sede a Milano - che spiana la strada all’ultimo passaggio formale pre-gara d’appalto ovvero il via libera al progetto definitivo da parte del Consiglio di Amministrazione di Anas - è stato annunciato dal presidente dell’Amministrazione provinciale, Fiorenzo Bongiasca (al suo fianco l’ingegner Bruno Tarantola) e dal sindaco Mauro Guerra. Entro dicembre sarà pubblicato il bando di gara e il cantiere potrebbe aprire tra la fine del prossimo anno e l’inizio del 2021.

I particolari su La Provincia di mercoledì 23 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA