Assalto all’ambulanza Cri
per picchiare il ferito

Tirano I soccorritori picchiati da otto ragazzi sabato notte in centro

Assalto all’ambulanza Cri per picchiare il ferito

Due soccorritori della Croce Rossa sono rimasti feriti durante un intervento a Tirano, nel tentativo di difendere un giovane che stavano soccorrendo. L’assurdo episodio di violenza è avvenuto nella notte tra sabato e domenica: i due soccorritori, uomo e donna, trentenni, hanno riportato lesioni giudicate guaribili in sette giorni.

«Un episodio inaudito, qualcosa che non era mai accaduto e mai ci aspettavamo accadesse nel nostro territorio» ha detto la presidente Cri di Sondrio, che ieri - dopo avere denunciato i fatti ai carabinieri - ha deciso di convocare una conferenza stampa per segnalare pubblicamente la vicenda.

La ricostruzione

Tutto è accaduto all’una e mezza di notte a Tirano in viale Italia. La centrale 118 ha richiesto l’intervento di soccorso per un giovane di 20 anni, valtellinese, rimasto ferito in seguito ad una rissa scoppiata all’interno del pub Bobo’s. Sul posto è arrivata l’ambulanza proveniente dalla vicina sede della Croce rossa, a bordo un dipendente, autista e soccorritore e una volontaria.

Gli operatori hanno trovato il ferito sulla strada con una vistosa ferita alla testa; il giovane era stato portato fuori dal locale dagli amici, che stavano aspettando l’arrivo dei soccorsi.

Il ferito è stato caricato sulla barella e sull’ambulanza, rimasta ferma all’altezza del semaforo di viale Italia, di fronte al pub. I sanitari stavano monitorando i parametri vitali del giovane, in contatto con la Centrale operativa che ha ascoltato tutto quello che è accaduto dopo: alcuni giovani, pare fossero in otto, hanno aperto il portellone dell’ambulanza e si sono letteralmente lanciati sul ferito nel tentativo di picchiarlo, probabilmente per continuare quello che era iniziato all’interno del pub.

Gli aggressori - all’apparenza ubriachi - hanno tirato fuori dall’abitacolo l’autista e hanno cercato di raggiungere il ragazzo sulla barella. L’autista e la volontaria si sono messi in mezzo per evitarlo, e hanno finito per essere picchiati a loro volta. Nel parapiglia è rimasto danneggiato anche l’interno dell’ambulanza.

Sono stati momenti concitati, fino a quando l’autista è riuscito ad allontanare gli aggressori dal mezzo, a chiudere il portellone e partire. L’ambulanza è quindi riuscita a raggiungere l’ospedale Morelli di Sondalo, dove il ferito è stato soccorso in codice verde e dove i due soccorritori sono stati medicati con prognosi di sette giorni per entrambi.

I testimoni

All’aggressione hanno assistito decine di persone, alcuni usciti dal pub, altri attirati dalle urla. Molti hanno ripreso la scena, particolare che sarà utile ai carabinieri della compagnia di Tirano, arrivati sul posto poco dopo, per ricostruire l’accaduto e risalire alle responsabilità.

Pare che almeno alcuni dei protagonisti dell’aggressione siano già stati identificati e al vaglio dei militari dell’Arma ci sarebbero, oltre ai filmati girati con i telefoni cellulari, anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.

Ieri la presidente e i due soccorritori aggrediti, hanno sporto formale denuncia presso ai carabinieri di Tirano, raccontando nel dettaglio cos’è accaduto sabato notte e fornendo elementi che saranno certamente utile per risalire ai responsabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}