Assediata dai ladri

Cantù Asnago non dorme più

Scarso il bottino, ma ingenti danni alle abitazioni

Al centro Quattro Mulini derubato anche un arbitro

Assediata dai ladri Cantù Asnago non dorme più
1Il centro sportivo Quattro Mulini: mercoledì scorso è stato derubato persino l’arbitro: spariti il portafoglio e il telefonino2 La villetta di via Conciliazione 243 Monica Biotto mostra il foro praticato negli infissi della finestra: i ladri sono entrati da qui
(Foto di Foto Bartesaghi)

«Ci siamo svegliati perché uno dei nostri tre figli, la bimba piccola, ha iniziato a gridare. Qualcuno è arrivato fin dentro la nostra camera matrimoniale, mentre stavamo dormendo. Lo so perché mi sono alzata e ho trovato un paio di nostri pantaloni e un portagioie fuori dalla finestra».

Monica Biotto, una giovane mamma con casa in via Conciliazione, vive in una delle sei case di Cantù Asnago visitate in poche ore dai ladri.

È stata un’alba movimentata quella di venerdì, quando tra le quattro e le sei del mattino sono state violate le proprietà di diverse abitazioni.

Per un motivo o per l’altro, i malviventi sono stati costretti ad andarsene, e nella maggior parte dei casi per giunta a mani vuote, lasciandosi alle spalle una scia di danni.

A segno invece il furto che ha visto come vittima l’arbitro di una partita di calcio: al centro sportivo Quattro Mulini i ladri si sono presi portafoglio con soldi e documenti oltre al cellulare.

L’articolo completo con le testimonianze dei derubati sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}