Lunedì 02 Dicembre 2013

Asso, furto in azienda

Danni per 5000 euro

Tiziano Aceti all’ingresso della sua ditta
(Foto by Bartesaghi)

Hanno rubato oggetti per oltre cinquemila euro nell’azienda di estetica del Gruppo Aceti di via Oltolina: due computer portatili, un Iphone, una macchina fotografica, 600 euro in contanti d’incasso e una macchina depilatrice che da sola vale oltre tremila euro.

Un bottino importante che si aggiunge, per l’amministratore unico Tiziano Aceti, al rammarico di essere giunto in ditta probabilmente quando il furto si stava compiendo e di non essersi accorto di nulla, pensando che l’allarme fosse partito senza motivo. Nella stessa serata hanno tentato di forzare l’ingresso della vicina Tipografia Valassinese.

«Verso le 4,30 della notte tra venerdì e sabato è scattato l’allarme nell’azienda, io sono collegato al sistema e in circa cinque minuti sono arrivato sul posto - spiega Aceti - Ho dato un’occhiata veloce dall’entrata principale e agli uffici, non ho sentito rumori ed ho quindi pensato si trattasse di un falso allarme. Purtroppo non mi sono inoltrato nella parte più dietro della struttura, verso il Lambro, se l’avessi fatto probabilmente mi sarei trovato faccia a faccia con i ladri».

I malviventi si sono infatti mossi forzando non l’entrata principale ma una porta antincendio sul retro: «Hanno scavalcato il muro che va verso via Gramsci, la strada che costeggia il Lambro, da qui sono entrati nell’azienda. Nonostante l’allarme sia immediatamente scattato non hanno desistito dal loro intento ed hanno portato via computer, Iphone, l’incasso della giornata e soprattutto una macchina depilatrice dal valore di tremila euro».

© riproduzione riservata