Mercoledì 01 Ottobre 2014

Balbianello, sarà un olio di qualità

E nel 2017 il vino della Tremezzina

Gli ulivi sul Lario, una coltivazione certamente di nicchia, ma caratterizzata dall’alta qualità

Tra un paio di mesi, per la prima volta, verrà prodotto l’olio Dop “Balbianello” con lancio di una nuova etichetta, ma il bello sta nel fatto che tra il 2017e il 2018 ad affiancare l’olio ci saranno bottiglie di vino Igt con la denominazione della celebre villa lariana. Una cosa mai vista in Tremezzina.

La tenuta della penisola di Lavedo, proprietà comunale di circa 30 mila metri quadrati, 25 mila destinati a vigneto, 5 mila a oliveto data in concessione trentennale è destinata a produzioni di eccellenza che faranno la gioia dei buongustai e soprattutto dei turisti in cerca di un originale souvenir.

E verrà restaurato l’antico edificio rurale, per consentire nuove opportunità turistiche sul Lario.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia.

© riproduzione riservata