Lunedì 25 Agosto 2008

Bambina picchiata
Un arresto ai giardini

Una ragazzina di dodici anni che domenica pomeriggio si trovava con due amiche ai giardini a lago, è stata picchiata da una 29enne nei pressi del Tempio Voltiano.
L’episodio, oggetto di una denuncia per lesioni sporta dal padre della vittima, si è concluso con un rocambolesco intervento degli agenti della squadra volante della polizia, che hanno arrestato per resistenza Fabio Pulina, amico della «assalitrice».
La ricostruzione dei fatti è ancora piuttosto fumosa:sembra comunque che la dodicenne, assieme a due amiche più grandi di lei (rispettivamente di 14 e di 16 anni) stesse passeggiando nel parco e che accanto al Tempio abbia incontrato sulla propria strada la coppia che litigava con una certa veemenza, verbale e non solo. La donna, secondo la denuncia, avrebbe improvvisamente distolto l’attenzione dal Pulina rivolgendola all’indirizzo delle tre amiche e aggredendo, apparentemente senza alcun motivo, la più piccola di loro. Insulti, ma anche botte, strattoni, sberle rifilate trattenendola per i capelli davanti alle amiche atterrite.
Lei grida, loro anche, riuscendo così ad attirare l’attenzione di alcuni poliziotti in servizio allo stadio per l’incontro amichevole in programma domenica tra il Calcio Como e la Cremonese. La volante, che incrocia non troppo lontana, piomba accanto al Tempio in un pugno di secondi. Ipoliziotti soccorrono la più piccola del gruppo, poi si rivolgono ai due adulti per chiedere loro spiegazione dell’accaduto.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata