«Battello per Bellagio

più caro del Louvre»

Protestano i laghèe per i prezzi alti delle corse

«Battello per Bellagio più caro del Louvre»
Protestano i residenti nei paesi del lago per le tariffe alte dei battelli

Il caso non è archiviato. Anzi. Si lavora per accordare ai residenti sul lago sconti sui trasporti pubblici e agevolazioni per gli ingressi nei luoghi di cultura. Lo assicura il sindaco di Tremezzina, Mauro Guerra.

Un post pubblicato su facebook sulle opportunità di accordare a residenti e turisti a agevolazioni tariffarie per quanto riguarda il trasporto pubblico lacuale e per i prezzi dei biglietti d’ingresso alla ville, all’Isola Comacina e ai musei e mostre di Como sta per avere un seguito. «Voglio sottolineare i costi elevati della navigazione - lamenta uno degli internauti– in quanto una famiglia con genitori e due ragazzi spende di più a andare e tornare da Cadenabbia a Bellagio, che non visitare il museo del Louvre a Parigi, oppure acquistare un pass giornaliero per i mezzi pubblici di Zurigo tipo bus, tram e battello con giro sulla Limmat. Una volta l’anno piace fare i turisti a Bellagio, sono convinto anche in questo caso che ci sarebbe molta più gente del posto che attraverserebbe il nostro splendido lago. Trattandosi di Gestione governativa, sarà molto difficile».

Ampio servizio su la Provincia in edicola domenica 10 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}