Bellagio, in crisi la fabbrica degli addobbi

Bellagio, in crisi la fabbrica degli addobbi

Anche la magia del Natale è in crisi, il luccichio delle sfere di vetro soffiato sopra l’albero rischia di non essere più lo stesso, di passare dalle sapienti mani dei decoratori di Bellagio ad altre mani cinesi. La Sava, storica azienda bellagina nata nel 1973, è a rischio chiusura e per l’occupazione di Bellagio sarebbe davvero un duro colpo, sono infatti quindici i dipendenti, tredici bellagini e due di Lezzeno e Oliveto.

Le sfere di Natale colorate per Bellagio sono una tradizione e di lungo corso, fino a cinque anni fa erano tre le aziende sul territorio, ora ne rimane una sola che fatica a lottare con chi può produrre a costi e tassazioni minori.

Leggete tutti i particolari nel servizio sull’edizione odierna de La Provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True