Martedì 30 Settembre 2014

Bellano, orrido sistemato

Servono altri lavori

1.2Gli operai specializzati al lavoro per mettere in sicurezza l’Orrido dopo il crollo

L’Orrido di Bellano è rimasto chiuso anche nella giornata di ieri per i lavori di bonifica delle pareti. Nei giorni scorsi, infatti, erano cadute alcune pietre che avevano consigliato la chiusura della struttura da parte dell’amministrazione comunale.

Lavori per 35mila euro

In base alla situazione che i tecnici verificheranno, l’Orrido potrebbe riaprire oggi, ma la certezza non c’è. Si stanno monitorando tutte le pareti ed in questi casi la prudenza non è mai troppa. A partire da mercoledì 1 ottobre, scatterà, poi l’orario invernale, e dunque l’Orrido riaprirà nei fine settimana, ma questo solo sino a metà ottobre. Successivamente inizieranno i lavori, già previsti, di risistemazione delle passerelle che richiederanno alcuni mesi di lavoro.

«L’intervento – ci dice il vice sindaco Giuseppe Scaccabarozzi – è stato programmato già da tempo. La manutenzione delle passerelle era assolutamente necessaria, visto che l’ultimo intervento del genere è stato fatto nel 1995. Chi dirigerà i lavori sarà l’ingegnere Alberto Colombo». L’impegno assunto dall’amministrazione comunale prevede una spesa di 35.000 euro, di questi 15.000 arriveranno dalla convenzione tra Comune e Hydro Energy Power, che nello stesso tempo dovrebbe iniziare i lavori per realizzare i bagni della struttura. Interventi necessari, per dare sicurezza ad un sito che nel 2013 ha visto l’affluenza di ben trenta mila visitatori e che è dunque una vera attrattiva turistica.

Servizio su la Provincia in edicola oggi

© riproduzione riservata