Berlusconi, scontati 45 giorni di pena

Berlusconi, scontati 45 giorni di pena

Il tribunale di Milano ha concesso la liberazione che avverrà l’8 marzo. Sarà al Quirinale per l’insediamento di Mattarella

Il giudice di Sorveglianza di Milano Beatrice Crosti ha concesso la liberazione anticipata, di 45 giorni, a Silvio Berlusconi nell’ambito dell’affidamento in prova ai servizi sociali di un anno che sta scontando per la condanna definitiva per il caso Mediaset. E’ stata così accolta l’istanza del leader di FI.

Il fine pena per Silvio Berlusconi, secondo i calcoli, dovrebbe essere l’8 marzo. Il leader di Forza Italia infatti avrebbe dovuto concludere l’affidamento in prova ai servizi sociali, con tanto di attività di volontariato nel centro di anziani alle porte di Milano, il prossimo 23 aprile. E detraendo da questa data i 45 giorni di liberazione anticipata concessa, finirà il suo iter il prossimo 8 marzo.

Silvio Berlusconi intanto parteciperà alla cerimonia di insediamento al Quirinale del neo Presidente Sergio Mattarella. Il cerimoniale della Presidenza della Repubblica ha previsto infatti la presenza alla cerimonia delle alte cariche dello Stato e dei leader e segretario delle forze politiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA