Blitz sullo statuto di Tavernerio  «Via il limite dei due mandati»
Il municipio di Tavernerio: vietati i “Pprofessionisti della politica”

Blitz sullo statuto di Tavernerio

«Via il limite dei due mandati»

La norma attuale vieta assessori “professionisti della politica”. Maggioranza divisa: favorevoli al cambio Redenti e Gatti, contrario il sindaco

Rinnovamento della politica? Macché. A Tavernerio si vuole far contare l’esperienza, e a soli dieci mesi dal voto amministrativo del 2016, fa discutere in questi giorni un retroscena.

Quella che doveva essere una manovra riservata sta venendo alla luce. Pare infatti che qualcuno voglia mettere mano alla statuto comunale, giudicato troppo rigido: attualmente a Tavernerio non è infatti possibile ricoprire la carica di assessore per più di due mandati consecutivi.

Mentre nel Parlamento si parla di rinnovamento, in paese c’è invece chi pensa che sia necessario permettere anche agli amministratori di lunga data di restare nella stanza dei bottoni.

Poco importa che il limite dell’attuale statuto, che era stato voluto negli anni Novanta dalla giunta dell’allora sindaco Giuseppe Anzani, vieti questa possibilità.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di MERCOLEDÌ 1 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA