Martedì 01 Aprile 2014

Cantù, abusivi all’ospedale

Rivendono i ticket del parcheggio

Il parccometro del parcheggio di via Caduti di Nassiriya

Una compravendita povera di bigliettini del parcheggio da un euro. Sul retro dell’ospedale. Un’azione da pseudo parcheggiatori, non tollerata né da Canturina Servizi, la società di proprietà del Comune che gestisce i parcheggi a pagamento, né dalla polizia locale.

Dopo la segnalazione inoltrata dalla pubblica azienda, l’assessorato alla legalità è pronto a ulteriori approfondimenti. Oggetto di trattazione, i tagliandi per il posteggio giornaliero sul piazzale di via Caduti di Nassiriya, diventato a monetina dallo scorso autunno.

A prendersi cura dell’illegale commercio, come segnalato da alcuni cittadini, sono alcuni venditori ambulanti stranieri presenti nel parcheggio. Meccanismo semplice, quello di chiedere a chi lascia il posteggio la cortesia di cedere il tagliando esposto sul parabrezza. Per poi rivendere il ticket agli automobilisti che subentrano nello spiazzo per gli esami e le visite al Sant’Antonio Abate.

La Canturina Servizi ha avvisato la polizia locale e l’assessore alla sicurezza ha assicurato che ci saranno verifiche a riguardo.

© riproduzione riservata