Cantù, i controlli rendono
2500 multe in più

Cantù, i controlli rendono 2500 multe in più

Alla festa della polizia locale presentati i dati che certificano un maggiore impegno degli agenti. In totale il Comune incasserà 660mila euro. Si è passati da 2 a 44 verifiche nei locali pubblici

Crescono le telefonate di chi chiede un intervento per rilevare l’incidente. Perché non ci si fida più della constatazione amichevole.

E poi crescono le multe e gli importi a favore delle casse comunali. Oltre che i controlli negli esercizi pubblici, bar e ristoranti: da uno ogni sei mesi a uno alla settimana, quasi sempre foriero di sanzioni. I dati dell’attività di polizia locale, in sensibile aumento su diversi fronti, parlano di quasi 10mila multe elevate in città nel 2014, ovvero 2mila e 500 in più del 2013. Per un totale di circa 660mila euro: 70 mila euro in più del precedente periodo.

E tutto questo nonostante il basso rapporto di agenti, 28 in tutto, uno ogni 1.400 abitanti, quando il rapporto ideale dovrebbe essere almeno di uno su mille. Anche se, su questo, il sindaco Claudio Bizzozero ha rimarcato, tramite procedura di mobilità, l’arrivo a breve di due nuovi agenti in città. E chissà che nei mesi venturi non ne giungano altri. Dati e considerazioni sono stati esposti ieri mattina, al Salone dei Convegni XXV Aprile di piazza Marconi, nei festeggiamenti per il patrono di categoria San Sebastiano, estesi per la prima volta anche agli altri corpi limitrofi.

I servizi su “La Provincia” di mercoledì 21 gennaio 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA