Cantù, la guerra della Pro Loco  I dissidenti ne fondano un’altra
Il corteo in costume per la Giubiana (Foto by Archivio)

Cantù, la guerra della Pro Loco

I dissidenti ne fondano un’altra

I 50 nuovi soci della “Pro Cantù” hanno creato “Per Cantù”. Iscrivendosi all’albo nazionale si candidano per la Giubiana ed altri eventi

Non una Pro Loco ma ben due. Quella storica, la benemerita Pro Cantù con un secolo di storia, e una nuova di zecca che potrebbe fare il proprio esordio pubblico a breve in via ufficiale. Il che significa che si potrebbe dover rimettere in discussione a chi tocchi organizzare iniziative consolidate quali il rogo della Giubiana in piazza Garibaldi.

L’associazione in questione si chiama, a quanto pare, «Per Cantù», nata da poche settimane su impulso dei 50 nuovi soci che hanno chiesto ufficialmente di poter entrare a far parte della Pro Cantù e che ancora aspettano la tessera.

A guidarla Valeriano Maspero, nome molto noto in città e non solo, perché a lungo ospite fisso delle trasmissioni Rai del pomeriggio condotte da Paolo Limiti, dove si esibiva reinterpretando con l’inconfondibile voce i classici della canzone italiana.

Una svolta che sarebbe clamorosa ma tutto sommato nemmeno troppo inattesa vista la burrasca dei mesi scorsi, detonata da una scintilla partita proprio dal rogo della Giubiana.

L’anticipo sulla partenza della manifestazione aveva infatti portato il sindaco Claudio Bizzozero a prendere posizione in maniera molto netta nei confronti della Pro Cantù e del suo presidente Pasquale Di Stefano. Il primo cittadino aveva poi mostrato i muscoli, firmando il procedimento di decadenza della convenzione relativa alla concessione alla Pro Cantù della sede in via Matteotti.

In pratica, ha dato loro lo sfratto, poi bloccato anche grazie all’espressione compatta del Consiglio comunale e al fatto che il sodalizio abbia presentato in municipio un piano di rientro per saldare entro tre anni le pendenze economiche col Comune. Altro punto dolente sono state però le difficoltà incontrate dai 50 nuovi soci che hanno chiesto di entrare a far parte della Pro Cantù. E proprio da loro è scaturita questa nuova associazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA