Cantù, marchi contraffatti  Sequestrato un quintale di “botti”
Una panoramica dei fuochi d’artificio contraffatti sequestrati dai vigili e ora custoditi al comando

Cantù, marchi contraffatti

Sequestrato un quintale di “botti”

Blitz della polizia locale alla vigilia di Capodanno nell’Oriental Store in Pianella. I gestori del market rischiano una multa fino a ventimila euro

Un quintale di mortaretti, petardi, miniciccioli e fontane illegali. In parte, in vendita nel negozio dove sono stati ritrovati, l’Oriental Store di via dei Mille. Interi scatoloni di “botti”, rinvenuti anche nel magazzino dell’attività a gestione cinese in centro città, sono stati sequestrati dalla polizia locale di Cantù proprio alla vigilia di un Capodanno che altrimenti sarebbe stato ben più esplosivo.

Forse pericolosamente pirotecnico. Ma questo dovrà essere accertato in questi giorni da ulteriori analisi sui cento chili tolti dal commercio. In attesa di eventuali responsabilità di natura penale, in via di approfondimento, per il momento pesa sul negozio già la sanzione amministrativa, che potrebbe arrivare sino a 20mila euro, a causa del marchio “Ce” sui petardi non corrispondente all’originale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA