Lunedì 05 Agosto 2013

Cantù, musica fino alle due

Raccolta firme di residenti

Piazza Garibaldi affollata durante uno degli eventi che hanno animato l’estate canturina

«Guardi, le dico, nonostante il caldo sono costretto a tenere chiuse le finestre, perché gli schiamazzi si sentono fino alle quattro del mattino - dice il dottor Alberto Vercellini, piazza Boldorini - poi alle sei e mezzo passa la spazzatrice a pulire la strada. Non possiamo dormire due ore a notte, di giorno lavoriamo. Per questo abbiamo detto che qualcosa si dovrà pur fare, e quindi si diceva di raccogliere le firme».

Il conflitto riguarda in particolar modo il centro, piazza Garibaldi e dintorni. La musica che per qualcuno si sente anche dopo le due di notte, quando in teoria non si potrebbe. E le risate e le battute dei ragazzi che, comunque, non hanno orari.

I servizi su La Provincia in edicola lunedì 5 agosto

christian Galimberti

© riproduzione riservata