Cantù, niente Carenvale ad aprile  Ma si farà la Notte dei mille colori
Uno dei carri dell’unica sfilata di quest’anno (Foto by archivio)

Cantù, niente Carenvale ad aprile

Ma si farà la Notte dei mille colori

Il comitato canturino ha deciso: carri in deposito fino al 2016, quando verranno aggiornati. Ma per il 20 giugno si prepara una grande festa in piazza

Niente più carnevale per quest’anno: i carri allegorici, messi al riparo nel capannone di via Caduti di Nassiriya, torneranno a sfilare per l’edizione numero 90, nel 2016.

Ma l’associazione Carnevale Canturino non incrocia le braccia, anzi è già al lavoro per la Notte dei Mille Colori, fissata per il 20 giugno, sulla quale stavolta si punta davvero tutto. Tanto che, per evitare brutte sorprese, c’è già una data di recupero, il 27. Meglio essere prudenti, visto che il meteo si è davvero accanito con il carnevale.

Come noto, quest’anno, delle tre sfilate in programma si è riusciti a tenere solo la prima, nonostante la neve caduta nei giorni precedenti. Niente da fare per la seconda, annullata sin dal sabato per prudenza, visto che non si voleva rischiare di rovinare i carri in attesa del gran finale.

E anche il giorno di sabato grasso ci si è dovuti arrendere alla pioggia. Per l’anno venturo si cercherà qualche via d’uscita di fronte a una situazione simile, ma le possibilità non sono molte. Impossibile mettere in calendario quattro sfilate dato che carnevale cadrà il 13 febbraio, quindi si finirebbe col proporre la prima a metà gennaio.

Davvero troppo presto. «Tutt’al più -conferma il presidente dell’associazione Carnevale Canturino Fabio Frigerio - ci informeremo con la curia per capire se sia possibile ottenere una dispensa per sfilare la domenica delle ceneri». Ovvero la prima di Quaresima, come accaduto quest’anno a Saronno, per esempio.

Senza fare il pienone, va detto. Venerdì sera il consiglio del sodalizio si è riunito per stabilire il da farsi. Ovvero se recuperare la terza sfilata andando in scena il 25 aprile. Ma la maggioranza del consiglio, con rappresentanti dei sette gruppi di carristi, ha deciso di rimandare all’anno prossimo, concentrandosi per un’edizione numero 90 coi fiocchi.

I carri verranno impacchettati e messi al sicuro nel capannone di via Caduti di Nassiriya, ma in questi 12 mesi verranno modificati, migliorati. «Inoltre – dice Frigerio – per l’edizione dei 90 anni puntiamo a proporre delle novità, a partire da una collaborazione con il liceo artistico Fausto Melotti».

Idea accarezzata da tempo. Adesso si guarda al 20 giugno, alla Notte dei Mille Colori: «Investiremo molto su questa iniziativa – prosegue – abbiamo già molte idee e sorprese in testa. E prima ancora cercheremo di rendere un evento l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria legata al carnevale, il 14 aprile». Per la replica estiva della kermesse come sempre si prevede la città aperta sino a tardi, con musica e dj.


© RIPRODUZIONE RISERVATA