Venerdì 01 Agosto 2014

Cantù, parte la caccia

agli evasori dell’Imu

L’interno del municipio di Cantù con le indicazioni per gli uffici comunali
(Foto by archivio)

Se l’estate s’incaponisce a restare fredda l’autunno si preannuncia caldo, almeno per quanto riguarda il lavoro dell’ufficio Tributi.

Con ottobre che vedrà l’esordio della Tasi, e fin d’ora l’amministrazione sta organizzando il modo per essere di supporto ai cittadini, e l’invio degli accertamenti sull’Imu, in fase di verifica fin d’ora.

Tanto che ancora una volta l’amministrazione ha approvato il potenziamento dell’ufficio in questione – stanziamento poco più di 1.300 euro – proprio per predisporre queste verifiche tributarie.

Questi accertamenti prima venivano effettuati da una società esterna, che ovviamente per questo aveva un corrispettivo economico, mentre dal 2012 la verifica è stata riportata all’interno degli uffici comunali. Il primo anno vennero stilati 325 atti, che portarono a recuperare 122mila euro, mentre l’anno passato si salì a 530, per un totale di 239mila euro incassati.

Per l’ufficio Tributi saranno settimane di super lavoro, che comincia da ora con le verifiche delle posizioni relative all’Imu 2014, perché l’intenzione è inviare le notifiche tra ottobre e novembre.

Tutti i dettagli sul numero in edicola oggi, venerdì 1 agosto.

© riproduzione riservata