Cantù, si paga la sosta   È fuga dalla stazione

Cantù, si paga la sosta

È fuga dalla stazione

Asnago: dopo l’introduzione di parcometri e “gratta e sosta” gli utenti sono calati del 20%. Molti pendolari adesso vanno a Cucciago oppure a Carimate, dove ci sono i nuovi parcheggi gratuiti

Non più Cantù Asnago frazione, dove il parcheggio costa 1 euro al giorno, ma Cucciago, dove c’è un nuovo posteggio gratuito. O Carimate, perché anche lì non si paga. E addirittura Seregno, per un migliore collegamento diretto con Milano, che significa anche la Centrale, e non soltanto Milano Porta Garibaldi, più frequente come destinazione dalla stazione cittadina - Cantù-Cermenate - dislocata in periferia.

Secondo le stime dei viaggiatori, con il nuovo anno, un pendolare su cinque ha preferito cambiare stazione. Nei dintorni, si registra anche una lieve inflessione degli abbonamenti settimanali. Il gratta e sosta di Canturina Servizi, arrivato a gennaio già iniziato, come spiegano i pendolari stessi, di fatto sarà conveniente a partire da febbraio. Intanto, si teme un ridimensionamento di importanza della stazione di Cantù in grado di collegare Milano a Como e Chiasso.

Tutti i dettagli sul numero in edicola martedì 27 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA