Giovedì 02 Gennaio 2014

Cantù, teatro tutto esaurito

Oltre duecento per il cabaret

Platea strapiena al San Teodoro per il Capodannificio

Il Teatro San Teodoro ha goduto del pubblico delle grandi occasioni. Subito esauriti i 199 posti in platea, al punto che già alle 21.30 è stato necessario affiancare alle poltroncine delle sedie.

Sul palco, lo show del Cabarettificio presentato da Alessio Parenti e forte di 8 attori: Gigi Rock, Herbert Cioffi, Pablo Scarpelli, Rubes Piccinelli, Robin Scheller, Alberto Vitale, Mary Sarnataro e Mario Frighi. Un ricco buffet ha preceduto l’inizio dello spettacolo, fissato intorno alle 22 e seguito, a mezzanotte, da brindisi e balli sfrenati a oltranza.

Scopo dell’intrattenimento, far divertire e ridere fino alle lacrime un pubblico di adulti, anziani, ma anche molti giovani. «Il 2014? Spero porti ai canturini più intraprendenza e voglia di aprirsi al prossimo, pur nella diversità - ha commentato il capo comico Robin Scheller, prima che si alzasse il sipario - c’è bisogno di uscire dal guscio e guardare al mondo con maggiore ottimismo. Per questo, mi auguro anche che nasca per tutti un altro Nelson Mandela».

Più pragmatiche, Elena e Cristina Del Forte, giunte da Milano per rivedere le amiche e godersi pure uno spezzone di cabaret. «Non ci dispiace affatto di non trascorrere quest’anno il Capodanno nella metropoli - spiegano - conosciamo alcuni attori e sono tutti molto bravi. Magari avessimo anche a Bruzzano un teatro così bello!». Non l’hanno pensata, così, invece, Luca Asnaghi e Donatella Migliaccio mentre attendevano l’ultima corsa, quella delle 22.18, della linea C50 per Como in piazza Parini. «Lo spettacolo al San Teodoro? Non vorrete paragonarlo ai fuochi e alla vivacità del capoluogo - hanno commentato - meglio raggiungere gli amici ai Giardini a lago». n S. Bal.

© riproduzione riservata