Martedì 30 Settembre 2014

Cantù,“Poco-Stabili”

ma di gran successo

I “Poco-Stabili”
(Foto by Archivio)

Sono alfieri del teatro brillante e del dialetto, e in questi anni si sono prodigati per valorizzare entrambi, raccogliendo sempre una gran quantità di applausi.

Oggi il lavoro della compagnia “I Poco Stabili”, nata all’oratorio San Carlo di Fecchio, raccoglie i frutti del proprio impegno. Sabato sera al teatro Osoppo di Milano, nell’ambito del concorso Gruppo Attività Teatrali Amatoriali Lombardia relativo alla scorsa stagione, i canturini hanno ottenuto non uno ma due ottimi piazzamenti. La compagnia si è aggiudicata il 2° premio di 1° grado per la commedia «Un Quatant8tt in cà Quaranta», perché, si legge nella motivazione «scenette e tic dei personaggi fanno sostegno allo spettacolo brillante e ben recitato.

Al solito, efficace l’ambientazione scenografica: pallino esemplare dei filodrammatici». Altro secondo premio, di 2° grado, per la commedia «I sciavatt de zio Epifanio», grazie a «la bella scenografia e un protagonista in palla» che «reclamano il plauso dello spettacolo». La Compagnia Teatrale nasce nel 1996 in ambito oratoriano, spinti da don Gianni Mariani a ricostruire un gruppo già esistente in precedenza.

Dal 2004 “I Poco Stabili” si sono affiliati alla Federazione Italiana Teatro Amatori, che nel settore opera sia sul territorio nazionale che estero, e col tempo si sono costruiti un repertorio di nove spettacoli, tutti caratterizzati da un’inclinazione comica e briosa. Il gruppo, diretto da Emanuele Zappa, in questi anni di attività si è esibito, rispondendo a frequenti richieste di repliche, nel Comasco ma anche nel Milanese e nel Varesotto.

© riproduzione riservata