Sabato 22 Giugno 2013

Carugo, buoni pasto scuola

C’è chi non ha mai pagato

I furbetti, o presunti tali, della mensa scolastica. A Carugo alcune famiglie, non segnalate, né seguite dai servizi sociali perché in difficoltà economiche, non hanno pagato i buoni pasto dell’anno scolastico concluso e se in certi casi si parla di arretrati di un euro, che evidentemente rappresentano una dimenticanza, in altri si arriva a sfiorare anche i mille euro e questo significa non aver mai pagato.

«Su 164 utenti della refezione scolastica – conferma l’assessore all’istruzione Antonella Ballabio – abbiamo rilevato 57 posizioni morose. Si va da importi minimi ad alcuni che arrivano ai mille euro: in totale abbiamo 8 mila euro di insolvenze. Il problema è che le posizioni più pesanti non si riferiscono a famiglie da noi conosciute perché seguite dall’assistente sociale con le esenzioni o le riduzioni sui buoni pasto».

Che fare, allora? «L’obiettivo è quello di recuperare i soldi, abbiamo già inoltrato delle lettere per sollecitare i pagamenti e anche degli sms sui telefonini dei genitori visto che tramite il gestore della refezione scolastica abbiamo anche questa possibilità di avviso».

Leggi l’articolo completo su La Provincia di sabato 22 giugno

© riproduzione riservata