Cassago, rogo in casa  Un anziano intossicato
Per le operazioni di spegnimento, per un certo periodo sono state anche evacuate alcune famiglie della zona limitrofa

Cassago, rogo in casa

Un anziano intossicato

Partito dalla cucina l’incendio divampato ieri alle 18 in un’abitazione di via Foscolo: l’uomo, 68 anni, è in ospedale. Evacuate famiglie delle vicine villette

Un incendio è divampato nel tardo pomeriggio di ieri a Cassago, frazione Oriano, in un’abitazione di un complesso immobiliare di via Foscolo.

Erano le 18 quando il fumo che iniziava a uscire dall’abitazione di un uomo di 68 anni che vive da solo, ha richiamato l’attenzione del vicinato. Immediatamente è stato dato l’allarme e gli stessi vicini di casa hanno prestato i primi soccorsi in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco.

Il proprietario di casa, rimasto intossicato dal fumo respirato, è stato portato per accertamenti all’ospedale Manzoni di Lecco dall’ambulanza della Croce Bianca di Cassago. Le sue condizioni sembrano non essere preoccupanti.

Durante le operazioni necessarie a spegnere il rogo, le famiglie che abitano nelle villette confinanti sono state evacuate. Una volta domato l’incendio e verificate le condizioni di sicurezza delle loro abitazioni, non intaccate dalle fiamme, hanno però potuto tornare nelle proprie case. Presente durante l’intervento dei pompieri anche il sindaco di Cassago Roberta Marabese che si è sincerata della situazione.

Nelle prossime ore verranno eseguiti nuovi accertamenti da parte dei Vigili del Fuoco che dovranno stabilire la causa che ha originato l’incendio. Secondo una primissima ricostruzione le fiamme sarebbero divampate a partire dalla cucina intaccando parte dell’abitazione. Spetterà poi ai carabinieri della compagnia di Merate ricostruire con esattezza quanto accaduto.

Si tratta del quarto grave incendio nell’abitazione nel giro di un mese in provincia di Lecco. Il 19 dicembre Liberata Stefanoni, 89 anni, residente a Suello, ha perduto la vita a causa di un incidente domestico avvenuto mentre si trovava in cucina. Il 6 gennaio a Malgrate è rimasta gravemente ferita Piera Spreafico, 79 anni, poi deceduta a causa delle ustioni riportate, mente il marito Giacomo Ceruti si trova ancora ricoverato in ospedale a causa dei fumi respirati. Negli scorsi giorni, a Colico, Corrado Pozzi, 95 anni, è perso la vita, investito da una fiammata mentre accendeva la stufa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA