Lunedì 25 Novembre 2013

Cermenate, insulti all’arbitro

«È una ragazza di 17 anni»

Un guardalinee donna: tifosi e spesso anche i giocatori offendono i direttori di gara di sesso femminile

Le squalifiche per offese rivolte all’arbitro, sono praticamente all’ordine del giorno e i comunicati ufficiali ne sono pieni. Quella però inflitta ad un giovane calciatore degli Allievi provinciali della Virtus Cermenate, ha un’aggravante in più. Infatti le offese, che sono state sanzionate dal giudice sportivo con uno stop di quattro giornate, alle quali se ne sono aggiunte altre tre su iniziativa della società, avevano come oggetto una donna arbitro. Tra l’altro, di solo diciassette anni.

Il servizio su La Provincia in edicola domenica 24 novembre

© riproduzione riservata