Giovedì 21 Novembre 2013

Cermenate spegne le lucciole

Ai clienti le multe a casa

Le “belle di notte”

Vietato adescare, vietato contrattare prestazioni sessuali e vietato anche solo fermarsi a chiedere, per così dire, informazioni a chi inequivocabilmente si trovi a spasso con fini diversi dal fare una semplice passeggiata notturna.

È allarme prostituzione lungo le strade cermenatesi, per questo il sindaco Mauro Roncoroni ha emanato un’ordinanza, valida fino al 30 marzo, che punisce con multe tra gli 80 e i 500 euro tanto le professioniste del sesso quanto i loro clienti.

Anche se la cifra scende a 160 euro se viene saldata immediatamente al momento della contestazione o a 60 giorni tramite bollettino. Insomma, se si voglia evitare di ricevere notifiche a casa forse parecchio imbarazzanti da giustificare.

Altri dettagli sul numero in edicola.

© riproduzione riservata