Cervi nelle stalle a caccia di cibo  Gli agricoltori: «Vogliamo i danni»
Le protezioni installate ai margini della strada

Cervi nelle stalle a caccia di cibo

Gli agricoltori: «Vogliamo i danni»

Continua la polemica nella zona del Pian di Spagna dove gli ungulati proliferano

La polemica degli agricoltori del Pian di Spagna non si risolve dinanzi all’attesa risposta della Regione sulle responsabilità relative ai danni da selvaggina: gli organi competenti hanno fatto sapere che all’interno di una riserva naturale non spetta all’ente gestore risarcire i danni causati da specie non protette, quali cervi e cinghiali.

Ma la categoria non ci sta e i circa quaranta rappresentanti intervenuti a un’assemblea promossa dalla cooperativa Latteria Delebio, alla presenza del senatore Mauro Del Barba e del consigliere regionale Alessandro Fermi, hanno ribadito che il problema va risolto.

Duecento capi

In base a stime sommarie, la popolazione dei cervi raggiungerebbe ormai le 200 unità, con interi branchi che, in questa stagione, violano addirittura stalle e fienili in cerca di cibo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA