Martedì 29 Aprile 2014

Concorso pianoforte e orchestra

Cantù torna capitale della musica

L’edizione passata del concorso

Mobili, basket e pianoforte. Tre motivi di orgoglio per Cantù, con lo strumento a tastiera che la prossima settimana, dal 5 all’11 maggio, catalizzerà l’attenzione di virtuosi e appassionati prima sul Teatro San Teodoro, poi al Fumagalli di Vighizzolo per la ventiquattresima edizione della competizione, unica al mondo, che permette ai giovani talenti di esibirsi, nelle fasi finali, accompagnati da un’orchestra sinfonica. Qui il sito ufficiale del concorso.

«Una possibilità davvero straordinaria - sottolinea il maestro Vincenzo Balzani, docente di pianoforte al Conservatorio di Milano e direttore artistico del concorso - che attira giovani da tutto il mondo».

«Un evento che richiede un grande sforzo economico e logistico - ha spiegato il direttore organizzativo nonché animatore della Nuova Scuola di Musica, Giuliano Molteni - reso possibile come sempre dalla grande generosità degli sponsor del territorio e dalla disponibilità delle famiglie canturine, sempre più numerose, che ospitano gratuitamente decine di partecipanti al concorso».

E a garantire la qualità della competizione c’è fin dalla prima edizione la disponibilità dell’Orchestra Sinfonica “Mihail Jora” di Bacau, diretta dal maestro Ovidiu Balan. Una formazione unica nel proprio genere, visto che riesce a coprire con il proprio repertorio uno spettro davvero ampio di composizioni dal settecento ad oggi.

E si pensa anche all’edizione del 25°, quando kl’anno prossimo ci sarà da sfruttare l’occasione dell’Expo. «Pensiamo di lanciare un concorso per giovani compositori che compongano un’opera inedita per il nostro 25° - ha aggiunto Balzani- mentre per rinnovare il concorso pensiamo anche di aprirlo a concerti poco eseguiti».

Intanto crescono le adesioni delle scuole alla lezione speciale che il 14 maggio, dalle 10,30 alle 12,30, l’Orchestra sinfonica rumena terrà al Teatro San Teodoro.

© riproduzione riservata