Domenica 14 Settembre 2014

Consonno, Facchinetti ci crede

Adesso invita i grandi sponsor

Una delle strutture abbandonate
(Foto by Archivio)

Ha già ribattezzato Consonno, la frazione fantasma in vendita sopra Olginate, in provincia di Lecco, “La Città dei Giovani”. Francesco Facchinetti aveva detto solo l’altroieri che voleva comprarla. E ora piazza anche alcune pesanti nomination per chiamare in causa i possibili finanziatori dell’impresa di cui è capocordata.

«Mi rivolgo ad aziende italiane o che hanno fatto la storia nel nostro paese: Ferrero, Barilla, Telecom, Emi, Fiat Group, Poste Italiane, Edison, Fininvest, Enel, Luxottica, Ferretti e tante altre - il messaggio pubblico lanciato da dallo showman con casa a Mariano attraverso Facebook - a piccoli e grandi imprenditori che hanno capito che questo paese può rinascere solo se diamo una possibilità ai nostri ragazzi di dimostrare qui, in Italia, quello che valgono. Io sono aperto a qualsiasi confronto. Sapete dove trovarmi».

È stato Facchinetti a lanciare, attraverso La Provincia, l’idea che ora sfonda nel web. Solo ieri, il suo post sul tema è stato condiviso sulle bacheche di 3mila persone. Gli eredi del conte Mario Bagno hanno messo in vendita la Las Vegas lecchese, diventata un sogno arrugginito e abbandonato, per 12 milioni di euro. Settimana prossima è previsto un incontro tra Facchinetti e il gruppo immobiliare Zandonà di Milano, al quale Francesco ha telefonato.

© riproduzione riservata