Coppia di borseggiatori  incastrati dalla telecamera
La coppia agiva con destrezza tra le bancarelle

Coppia di borseggiatori

incastrati dalla telecamera

Marito e moglie di origine bulgara denunciati ieri

Già identificati dal video, erano tornati a colpire al mercato

Mai tornare sul luogo del crimine. È la prima regola che ogni criminale deve tenere a mente. E che, invece, due bulgari dediti ai borseggi hanno bellamente ignorato. Proprio per questo, martedì mattina, mentre si aggiravano con fare sospetto tra le bancarelle del mercato meratese, sono stati fermati e portati in caserma dai carabinieri della compagnia di Merate. Che poi li hanno denunciati per furto con destrezza. Individuare i due individui, marito e moglie, è stato piuttosto facile.

La settimana precedente, i due coniugi erano riusciti con le loro abilità a sfilare dalla borsa di due donne i portafogli. Tanto bravi a non farsi cogliere in flagranza dalle derubate ma non sufficientemente da non farsi immortalare dagli occhi delle telecamere. Infatti, proprio visionando le immagini del sistema di video-sorveglianza, gli agenti della polizia locale e i carabinieri, sentite le derubate e circoscritto il periodo e il luogo del probabile furto, sono riusciti a trovare due sospetti.

La settimana successiva, rispondendo anche alla richiesta del primo cittadino Massimo Panzeri, tra le bancarelle sono stati inviati una coppia di militari che, insieme agli agenti della locale, hanno tenuto d’occhio gli avventori. A un certo punto, sono così riusciti a individuare la donna. Dopo averla fermata, hanno quindi raggiunto il marito, che l’attendeva in auto. Una volta portati in caserma, i militari hanno potuto scoprire che vantano un lungo curriculum di reati specifici. Sono stati denunciati a piede libero per furto con destrezza. «Sono soddisfatto del lavoro fatto - ha commentato il sindaco - Ringrazio i carabinieri per avere riportato la serenità tra le bancarelle del mercato cittadino».


© RIPRODUZIONE RISERVATA