Covid, tragedia senza fine

In un giorno 41 morti sul Lario

Ma per la prima volta negli ultimi tre mesi cala il numero dei ricoverati

Il dato più tragico di sempre, dall’inizio della pandemia, è arrivato ieri: 41 comaschi morti di Covid in appena ventiquattr’ore. Mentre calano i contagi e, per la prima volta da tre mesi a questa parte, anche il numero dei ricoverati in Lombardia, i numeri delle vittime del maledetto virus restano drammaticamente alti.

Giusto il tempo di superare quota mille vittime certificate da inizio pandemia in provincia, che ieri il Comasco ha fatto registrare un quinto di tutti i decessi del resto della regione.

Come detto, però, nella tragedia si scorge qualche segnale positivo: è quello che arriva ricoveri. Ieri, in Lombardia, sono calati sia i pazienti ricoverati in terapia intensiva (meno 8 su 934 posti letto occupati nelle rianimazione) sia quelli negli altri reparti (meno 118 su un totale di 7.996 lombardi ricoverati).

Calano i ricoveri anche nel resto d’Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA