Lunedì 05 Agosto 2013

Debutta il ciclosoccorso

Volontari in bici a Sesto Calende

Ai soccorritori che presidiano il lago in motoscafo ora si aggiungono quelli in bicicletta

Il primo soccorso corre su due ruote per salvare bagnanti e pedoni da colpi di calore e malori e intervenire in caso d’infortunio. Tutti i sabati e le domeniche da luglio a settembre dalle 9 alle 19 i volontari del CVA di Angera, armati di biciclette dotate di kit di pronto soccorso (che comprende defibrillatori, ossigenoterapia, kit trauma e strumenti per misurare i parametri vitali) presidieranno il lungolago e l’Alzaia Ticino, percorsa da runners, ciclisti e turisti.

Un’ambulanza in miniatura

Il servizio, denominato Ciclo.V.A. acronimo di Ciclosoccorso volontari ambulanza, è il secondo in provincia di Varese ed è stato ideato due anni fa da Aramis Amantini e Gabriele Zenucchini ma debutta quest’anno.

Il servizio è effettuato da 4 volontari divisi su due turni che pattugliano il tratto dal Ponte di Ferro alla Melissa. Quest’anno il servizio si avvale della collaborazione del Coordinamento del Volontariato guidato da Jole Capriglia e del Corpo volontari Parco Ticino coordinato da Stefano Triscornia.

Gli uomini del Parco invece prestano il loro aiuto in acqua, a bordo dei loro motoscafi, affiancando i soccorritori ciclisti e offrendo supporto logistico.

© riproduzione riservata