Giovedì 30 Gennaio 2014

Dizzasco, voto e firme false

Ex consigliere rischia 2 anni

Firme false, raccolte per presentare la candidatura di una lista di Forza nuova alle elezioni regionali del 2010.

Se n’è discusso ieri mattina in tribunale a Como davanti al giudice Ferdinando Buatier De Mongeot, imputato un ex consigliere comunale di Dizzasco, il lissonese Luca Pilli, esponente di Forza Nuova, accusato di avere autenticato un elenco di nominativi - con tanto di firme e numeri di carte di identità - che era stato presentato a Bergamo all’epoca del voto per il rinnovo del consiglio del Pirellone.

LEGGETE il servizio completo

su LA PROVINCIA di GIOVEDÌ 30 gennaio 2014

© riproduzione riservata