Venerdì 11 Aprile 2014

Domenica il nuovo “Mag”

Le scelte che cambiano la vita

Ci sono due donne e due uomini piuttosto strani, dentro questo Mag. O meglio. I due uomini fanno delle cose piuttosto singolari per davvero. Le due donne, invece, hanno scelto un tipo di vita all’apparenza anche normale, ma il posto dove sono andate a vivere… No. Quello, usuale non lo è per niente.

Il primo uomo fa l’interprete, e guai chiamarlo traduttore, perché lui “interpreta” che è ben di più. Di fatto succede che quando qualcuno parla una lingua che i più non capiscono, lui, tempo zero, la traduce in qualcosa di comprensibile. Lo strano è che la vita l’ha portato non a mettersi le cuffiette nei noiosissimi convegni di economia o politica, ma sta nello studio di “Che tempo che fa”. Proprio lì… con tutto quel popò di gente illustre che sbarca ogni settimana nel salotto di Fazio.

L’altro uomo strano è un tizio che da quando era piccolo, e adesso di anni se ne è messi sulle spalle parecchi, si è divertito a costruire modellini di barche. Sono di quelli anche molto grandi e parecchio complicati , per via dei mille pezzettini e che li compongono.

Oggi, nella sua casa, c’è una flotta che fa invidia a una superpotenza e pure alla Royal Navy, che nel suo salotto è anche ben rappresentata.

Le due donne fanno invece cose decisamente più impegnative, molto più impegnative e anche più profonde e utili, come del resto succede sempre, quando le donne si mettono a fare qualcosa con un po’ di grinta.

Non è vero che sui giornali ci sono solo brutte notizie.

“Dieci belle” ci sono sempre all’inizio del Mag... e quelle dopo lo sono altrettanto. Basta leggerle.

Giuseppe Guin

© riproduzione riservata