Due casi di epatite A alla scuola di Vighizzolo
La palestra della scuola Degano di Vighizzolo di Cantù

Due casi di epatite A alla scuola di Vighizzolo

Vaccinazione 160 bambini. L’Asl ha inviato una lettera a tutti i genitori. «Misura di prevenzione prevista dalla legge, ma il rischio di contagio resta molto basso»

Le sfortune non vengono mai sole, devono aver pensato all’istituto comprensivo Cantù 3. Dopo il caso di scabbia delle scorse settimane registrato alla scuola dell’infanzia Sole di via Rossini, spuntano due casi di epatite A segnalati in una scuola primaria, la “Fabio Degano” di via San Giuseppe, sempre a Vighizzolo di Cantù.

I due casi sono relativi a due bambini che vivono nella stessa famiglia: come si può presumere, due fratelli. Coinvolta dall’accaduto tutta la scuola: per sicurezza, è stata proposta a tutti i 160 alunni la vaccinazione.

Se ne parla inevitabilmente in questi giorni tra i genitori. Perché a casa è arrivato un foglio dell’Asl con l’annuncio dalla possibilità di vaccinare il proprio figlio.

È l’Asl stessa a confermare l’episodio. «In relazione ai due casi di Epatite A in una scuola primaria a Cantù - la nota prodotta dall’Asl di Como in risposta all’interessamento del giornale - l’Asl ha ritenuto di attivare sull’intera comunità scolastica infantile le misure di prevenzione previste dalla normativa, a massima tutela della salute dei bambini. Anche se si ritiene molto basso il rischio di contagio all’interno della scuola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA