Ecco i sacchi rossi  Così Tavernerio controlla i rifiuti
Sacchi rossi (Foto by La Provincia)

Ecco i sacchi rossi

Così Tavernerio controlla i rifiuti

Dal 1° luglio Nuove regole per l’indifferenziato

Quaranta sacchi per chi è da solo, 140 per quattro

Da mercoledì 1 luglio anche il comune di Tavernerio adotterà l’utilizzo del sacco rosso per raccolta dei rifiuti solidi urbani, così come disposto dalla società partecipata Service 24, gestore del servizio.

I cittadini non potranno più utilizzare il sacco trasparente ma dovranno utilizzare esclusivamente i sacchi rossi forniti gratuitamente dal comune.

Dopo un primo periodo sperimentale che ha aiutato gli amministratori a valutare attentamente l’utilizzo del nuovo sistema per l’uso del sacco rosso prepagato per la raccolta indifferenziata, dall’1 luglio entrerà a regime il suo utilizzo.

L’amministrazione comunale ha deciso di fornire ad ogni famiglia/utenza un quantitativo annuale di sacchi prepagati maggiore rispetto alle prime analisi. Ogni famiglia potrà scegliere se utilizzare sacchi da 70 litri o, in alternativa, sacchi da 35 litri.

Ad esempio una famiglia da 3 componenti potrà scegliere se prendere 60 sacchi da 70 litri oppure 120 sacchetti da 35 litri, oppure 30 sacchi da 70 litri e 60 sacchetti da 35 litri

Ampio servizio su La Provincia in edicola lunedì 29 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA