Ecco il maglione più brutto

Anna, da Brescia con “orrore”

La giovane agente di commercio ha vinto il tradizionale concorso di Cantù

Ha sbaragliato il campo “grazie” a un vistoso pon pon rosso

Ecco il maglione più brutto Anna, da Brescia con “orrore”
Alcuni dei partecipanti alla serata: al centro la vincitrice Anna Ruzzenenti
(Foto di foto bartesaghi)

Anna Ruzzenenti, giovane agente di commercio bresciana ha vinto il tradizionale concorso del maglione più ...brutto. «Chi se lo aspettava? Mai avrei pensato di poter aspirare a questo titolo insolito, in una serata in cui ha trionfato la sana allegria».

Sono state queste le prime parole dette dalla vincitrice della singolar tenzone del maglione più brutto del mondo, che si è tenuta al Teatro San Teodoro. La “rappresentante” ha ottenuto l’ambìto riconoscimento grazie a un maglione sgargiante con un grosso pon pon rosso.

C’è anche chi è venuto daVarese per partecipare al concorso. Sono due amiche, Anna Manicone e Silvia Morelli. «Ho dovuto andare a rovistare in mezzo a un armadio dove ho lasciato tanti oggetti dell’infanzia» – ricorda Anna Manicone. «Fare tanti chilometri per una serata diversa: ne è valsa veramente la pena» – aggiunge Silvia.

Soddisfatto dell’esito del concorso, l’organizzatore Marco De Marco: «I giovani stanno riscoprendo una grande attitudine verso il gioco. Ricominciano ad assaporare la gioia di divertirsi con poco, come accadeva nella nostra infanzia. E questo è un segnale che lascia ben sperare sul nostro futuro. Anche in quest’occasione è prevalsa la capacità di sorridere e di essere autoironici, cogliendo in pieno lo spirito della serata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}