Edicolante a 80 anni  Informa gli interisti  ma è tifoso del Torino
Michele Palella in edicola, oggi compie 80 anni

Edicolante a 80 anni

Informa gli interisti

ma è tifoso del Torino

AppianoOggi è il compleanno di Michele Panella che dal 1975 gestisce la storica rivendita Girola

Grazie a Bersellini portò la squadra granata in paese

Ancora dietro al bancone a ottant’anni. Li compie oggi Michele Palella, originario di Bari e appianese di adozione. Un passato da sarto alla Sartotecnica di Milano e dal 1975 gestore della storica edicola Girola con la moglie Annamaria e attualmente con la figlia Adriana.

Da allora – lo dice lui stesso – l’edicola è la sua vita. Ogni giorno, insieme a quotidiani e riviste, distribuisce sorrisi, parole gentili e anche di conforto e incoraggiamento a chi sta attraversando un momento difficile. Oggi gli arriveranno gli auguri di familiari, clienti e conoscenti.

Tra le più antiche

Auguri doppi, visto che quest’anno ricorrono gli ottant’anni di attività dell’Edicola Girola, tra le più antiche d’Italia. La suocera Ersilia la acquisì nel 1939 dal precedente proprietario che la gestiva dal 1934; da piazza Libertà la trasferì in via Diaz, dove tuttora ha sede da ottant’anni. Nel locale dove ai tempi c’erano alcuni telai, trovarono spazio i giornali appesi persino con delle mollette per stendere il bucato. Accanto, per alcuni anni, ci fu anche un micro colorificio.

Dalla metà degli anni Settanta Michele Palella è una presenza fissa in edicola, talmente costante che ormai il negozio viene riconosciuto come l’edicola di Michele. Una vita trascorsa tra giornali e riviste, a contatto con la gente.

Di fede granata, fin dai tempi di Helenio Herrera e tuttora è fornitore ufficiale dell’Inter per quanto riguarda quotidiani e riviste.

Da lì nacque anche la conoscenza con Eugenio Bersellini, il più appianese degli allenatori dell’Inter. Specialmente il lunedì mattina lo ospitava in cucina dove si fermava a leggere i giornali. Grazie a Bersellini, Palella riuscì a portare ad Appiano la squadra del Torino di cui è tifoso. Andava anche a trovarlo a casa sua a Borgotaro, tanto era il legame di amicizia tra i due.

Del resto la sua cordialità e simpatia gli sono valse l’affetto e la stima di generazioni di appianesi e amicizie anche di personaggi di spicco, che oggi si uniscono agli auguri dei familiari per l’importante compleanno.

Servizio su La Provincia in edicola venerdì 8 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA