Venerdì 20 Dicembre 2013

Effetto Masterchef sulle scuole

Tutti vogliono fare l’alberghiero

Forse è l’effetto Masterchef, che riparte questa sera con la terza edizione. Di certo il settore alberghiero non conosce crisi: stando all’interesse mostrato dai ragazzi nel corso dell’open day, il Romagnosi prevede un boom di iscrizioni per l’indirizzo enogastronomico. Una crescita che non ci sarà al liceo scientifico. Complice la crisi gli studenti di terza media - consigliati dai genitori - preferiscono le scuole professionali, che non comportano necessariamente l’iscrizione all’università.

«Dicembre - osserva il preside del Romagnosi Carlo Ripamonti - è il mese in cui le scuole si presentano a studenti e genitori in vista delle iscrizioni di gennaio. Nei giorni scorsi abbiamo organizzato open day per tutti i nostri indirizzi, dall’elettrico-elettronico all’enogastronomico».

Per una scuola che tra la sede di Erba e quella di Longone al Segrino conta già 1400 studenti, l’interesse resta elevato: «Prevediamo un aumento generalizzato delle iscrizioni».

Ma la sorpresa sarà l’enogastronomico. «In questo settore - dice Ripamonti - ci aspettiamo grande crescita. Moltissimi ragazzi chiedono informazioni». Attualmente l’enogastronomico conta complessivamente 550 iscritti e le prime classi sono otto. «I numeri reali delle iscrizioni arriveranno a fine gennaio ma senza dubbio avremo una prima in più. E non escludo di arrivare fino a dieci prime».

Una moda, quella dell’enogastronomico, che coincide con il successo della cucina in televisione e libreria. «L’exploit della cucina sui media può avere un influsso nella scelta dei ragazzi che sognano di cucinare o di lavorare nella ristorazione - dice Ripamonti - ma più in generale la tendenza è quella di scegliere scuole e indirizzi che insegnino un lavoro». Poi, se ci sarà tempo e voglia per l’università, tanto meglio.

Luca Meneghel

© riproduzione riservata