Martedì 03 Giugno 2014

Erba, i bollettini per i rifiuti

Ma quanta confusione sulle tasse

Persone in attesa per il versamento dei bollettini

I primi bollettini sono già arrivati. Altri li riceveranno a giorni. A meno di due settimane dalla scadenza della Tasi - la tassa sui servizi indivisibili che ha mandato in tilt Caf e Comuni di tutta la provincia - nelle caselle postali di Erba arriva il conto della Tari (la tassa sui rifiuti che ha preso il posto della vecchia Tares). Un ingorgo che rischia di mandare in confusione i contribuenti.

«Fate attenzione - raccomanda l’assessore alle finanze Franco Brusadelli - perché sono due cose diverse. La Tasi va calcolata autonomamente. La Tari, invece, si paga con i bollettini che riceverete a casa».

La prima data da segnare è lunedì 16 giugno. Entro quel giorno bisogna pagare Tasi e Imu (abolita sulle prime case ma non su tutti gli altri fabbricati, ndr). Non c’è alcun bollettino, sono i cittadini a dover calcolare il dovuto. Possono farlo gratuitamente prendendo un appuntamento con l’ufficio tributi di via Diaz (telefonando ai numeri 031.615256 o 031.615287).

© riproduzione riservata