Erba, in 500 alla marcia per i migranti

Erba, in 500 alla marcia per i migranti

Organizzata dalla Caritas in collaborazione con la comunità pastorale di Sant'Eufemia

Oltre 500 persone hanno partecipato alla camminata silenziosa organizzata dalla Caritas con con la comunità pastorale di Sant’Eufemia e numerose associazioni della città per ricordare la tragedia del mare dei migranti morti nei giorni scorsi. La marcia dalla stazione al monumento dei caduti, intervallata da brevi, ma significative testimonianze e da gesti. Alla fine ciascuno dei partecipanti ha preso un sasso bianco sul quale ha potuto scrivere un nome, a ricordo di ciascun profugo morto nel naufragio e a significare che chi muore in mare non ha nome . Suggestiva la barca di legno posizionata sul monumento ai Caduti con intorno le fiaccole accese e contenente i sassolini bianchi. A guidare la marcia don Ettore Dubini, responsabile della Caritas di Lecco.

Foto e servizio su La Provincia di martedì 28 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA