Erba, l’operaio morto in cantiere  La Procura dispone l’autopsia
Il presidio dei sindacati al cantiere di via Volontari della Libertà (Foto by Stefano Bartesaghi)

Erba, l’operaio morto in cantiere

La Procura dispone l’autopsia

Intanto i sindacati hanno organizzato un presidio esterno al cantiere dove il valtellinese di 48 anni ha perso la vita martedì 30 giugno

La Procura della Repubblica di Como ha disposto l’autopsia sul corpo dell’operaio valtellinese di 48 anni che martedì 30 giugno alle 9,30 è morto nell’incidente sul lavoro avvenuto nel cantiere che sta costruendo un supermercato in via Volontari della Libertà, in zona Malpensata a Erba. L’uomo è rimasto schiacciato tra lo stabilizzatore di un camion e il muro di recinzione che delimita il cantiere. Nella mattina di mercoledì 1 luglio le organizzazioni sindacali del settore edile Feneal Uil, Filca Cisl, Fllea Cgil, hanno presidiato il cantiere per chiedere maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro e un “tavolo” per mettere a punto le possibili strategie che possano impedire ulteriori tragedie sui luoghi di lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA